Bando "Beni Invisibili": selezionato il progetto CREZI_FOOD_KIT

Sono stati resi noti i progetti vincitori del bando di Fondazione Telecom ItaliaBeni invisibili. Luoghi e maestria delle tradizioni artigianali”. Tra gli 8 progetti selezionati in tutta Italia, su un totale di 478 pervenuti, c’è anche “CREZI_FOOD_KIT”, progetto presentato dall’associazione palermitana CLAC in collaborazione con il Consorzio Arca e Next, unico in tutta la Sicilia ad essere stato selezionato. L’idea di base consiste nel fare della tradizione enogastronomica siciliana non solo uno dei saperi da valorizzare, ma anche il settore trainante di altre forme di produzione artigianale che rischiano di diventare definitivamente invisibili, così da creare una filiera i cui prodotti si sostengano a vicenda.

Nella Palermo di oggi si corre il rischio di perdere le tracce delle stratificazioni culturali che la caratterizzano e che sono il risultato del passaggio, nei secoli, di greci, arabi e normanni. Non è sempre visibile a tutti il tesoro ereditato da queste antiche influenze e la maestria artigiana comincia a scomparire. Le botteghe della tradizione artigianale mediterranea chiudono con un'unica eccezione: l'enogastronomia. La tradizione culinaria è oggi uno dei pochi settori in crescita, e per questo il progetto CREZI_FOOD_KIT punta a farne il volano per la ripresa degli altri settori artigianali.

L’iniziativa è stata lanciata nel 2013 per un contributo complessivo da erogare di 1,5 milioni di euro: l’obiettivo era sostenere progetti volti al recupero ed alla conservazione dei “beni culturali invisibili”, ovvero quei beni sconosciuti al turismo di massa che possono diventare elemento propulsore di conoscenza e valorizzazione di essi stessi e dei mestieri che vi sono coinvolti.

Questi gli altri progetti selezionati:

  • Fondazione Genti d'Abruzzo, Pescara (Progetto TessArt'è)
  • Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa (Progetto AMica. Ambienti virtuali Immersivi per la Comunicazione delle maestrie dell'Artigianato)
  • Comune di Vigevano (Progetto Shoe Style Lab - Storia e innovazione della scarpa a Vigevano)
  • Fondazione Valle Delle Cartiere, Toscolano Maderno (BS) (Progetto Toscolano 1381 - Una carta, una storia, un futuro)
  • Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli (Progetto Arte in luce)
  • Arci Genova, Comune di Genova, Auser Genova e Liguria (Progetto La Fabbrica di Staglieno)
  • Cooperativa Sociale Centro di Lavoro San Giovanni Calabria, Verona (Progetto Il digitale per rilanciare l'arte nera)

Una presentazione sintetica dei progetti vincitori è disponibile a questo link.

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più clicca sul tasto Approfondisci . Continuando nella navigazione, invece, presti il consenso all’uso dei cookie.