Cerimonia di chiusura di Tempi Moderni 2.0

Giovedì 11 dicembre alle ore 9.30, presso l’Aula Capitò della Scuola Politecnica (Viale delle Scienze, ed. 7), si svolgerà la cerimonia di chiusura della scuola Tempi Moderni 2.0. Si chiude così un percorso costituito da 10 appuntamenti formativi che non si sono limitati ad essere semplici lezioni ma sono stati arricchiti da workshop, lavori di gruppo, simulazioni, laboratori e iniziative con l’obiettivo di incoraggiare e promuovere l’imprenditorialità.

Nata dall’accordo e dal volere comune di Legacoop, Unicredit, Unipol banca, Cna, Consorzio Arca, Libera, Addiopizzo, Unione Giovani Commercialisti, Giovani Consulenti del Lavoro, Arcidonna, CESIE, Co Work Re Federico e in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo, con il patrocinio dell’Assessorato alla formazione della Regione Siciliana e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, “Tempi Moderni 2.0” è stata pensata per essere un punto di riferimento per dare spazio alla conoscenza e alla creatività.

Durante la cerimonia sono previsti gli interventi di Roberto Lagalla (Rettore dell’Università degli Studi di Palermo), Giovanna Marano (Assessore al Lavoro e allo Sviluppo del Comune di Palermo), Nino Caleca (Assessore all’Agricoltura Regione Siciliana), Mariella Lo Bello (Assessore all’Istruzione e alla Formazione Professionale Regione Siciliana), Antonio Purpura (Assessore ai Beni Culturali Regione Siciliana), Giacomo D’Arrigo (Direttore Agenzia Nazionale per i Giovani), Fabio Montagnino (Direttore del Consorzio Arca), Umberto di Maggio (Coordinatore regionale in Sicilia di “Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie”), Antonio Perdichizzi (Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Catania).

Verranno proiettati anche dei video girati durante lo svolgimento delle attività della scuola, e interverranno alcuni dei ragazzi che hanno partecipato all’iniziativa per raccontare il senso e l’importanza di questa esperienza. A tutti, al termine, verrà consegnato un attestato dal Sottosegretario all’Istruzione, On. Davide Faraone.

Scarica l'invito.

 

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più clicca sul tasto Approfondisci . Continuando nella navigazione, invece, presti il consenso all’uso dei cookie.