HACK.DEVELOPERS, sono 26 le sedi, una anche a Palermo

Il 7 e l'8 ottobre 2017, il Team per la Trasformazione Digitale - in collaborazione con Codemotion e con il supporto di Microsoft, IBM, Cisco, Oracle, Red Hat, Intesa Sanpaolo, TIM e DXC - organizza il più grande hackathon italiano, che coinvolgerà 26 città (tra cui anche una sede estera a San Francisco) e circa 80 community tech e di sviluppatori su tutto il territorio nazionale.

Arca è stata selezionata come host e organizzarà Hack.Developer di Palermo, il più grande hackathon italiano per sviluppare la Pubblica Amministrazione a misura di cittadino! Iscriviti ora: http://bit.ly/2h2pUln

#HackDev17 Palermo è organizzato insieme al Google developers group (GDGPalermo) e insieme alle comunità di riferimento cittadine.
Lo scopo della sfida è riunire, per 48 ore e in tutta Italia, centinaia di sviluppatori software, ingegneri informatici, esperti di sicurezza informatica e studenti universitari per rispondere alle necessità che il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana ci sta chiedendo di affrontare: riavviare il sistema operativo del Paese. Sono attesi circa 800 partecipanti. Sul sito hack.developers.italia.it è ora possibile registrarsi per tutte le sedi dell’evento, che si terrà in 16 regioni italiane e - grazie ad una delegazione estera - anche a San Francisco, in California.

Mara Marzocchi, co-founder di Codemotion, è entusiasta del risultato della Call 4 Hosts appena conclusasi: “La quantità di candidature ricevute per ospitare l’hackathon da parte delle community locali è stata ben superiore alle attese degli organizzatori, e quindi sono confermate un totale di 26 sedi, di cui una estera.” Le 5 sedi dirette per l’evento sono Roma, Milano, Torino, Firenze e Bari. Le altre città nelle quali le community di sviluppatori software si riuniranno per 2 giorni di codice sono: Ancona, Biella, Cagliari, Camerino, Campobasso, Catania, Cosenza, Genova, L’Aquila, Lecce, Napoli, Padova, Palermo, Pisa, Reggio Emilia, Rimini, Salerno, Trapani, Trento, Venezia e San Francisco.

Le sfide saranno strettamente legate ai singoli progetti e tecnologie su cui si sta concentrando il lavoro del Team Digitale. I progetti sono ospitati nella piattaforma Developers.Italia, la community open-source per gli sviluppatori della Pubblica Amministrazione. Durante un code sprint gli sviluppatori sono chiamati a dare il proprio contributo sui singoli progetti. Le challenge saranno numerose e di diversa difficoltà: dalla risoluzione di un piccolo bug grafico in un portale pubblico, alla creazione di complesse funzionalità già previste nella roadmap dei singoli progetti, oppure ancora la prototipizzazione di nuove componenti da creare da zero. Il codice che sarà realizzato durante l'hackathon dovrà essere rilasciato con licenza open source, in modo che sia disponibile a tutta la comunità. Ciò che verrà realizzato aiuterà la PA ad integrare in modo più efficiente le tecnologie necessarie alla digitalizzazione dell'Italia.

Qui potete trovare alcuni esempi delle sfide che attendono gli sviluppatori.

La lista completa è in continuo aggiornamento e ad oggi comprende progetti come SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale, ANPR - Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, DAF - data Analitycs Framework, DAF - Dataportal, DAT - Dati Pubblici (nuovo Dati Gov.it), Security, Design e le challenge saranno aggiornate giorno dopo giorno sul sito fino alla data dell'evento.

Circa un mese dopo la conclusione dell'evento gli organizzatori selezioneranno i progetti più meritevoli, ai quali sarà conferito in occasione di una premiazione a Roma, alla quale potranno partecipare 2 componenti scelti nel team. I premi saranno dei buoni d'acquisto per ogni team vincente, da suddividere tra i partecipanti del team e la possisibilità di essere premiati durante un evento dedicato a Roma. 

Ulteriori dettagli su selezione, premiazione e premi saranno pubblicati nelle prossime settimane.

Hack.Developers è un evento gratuito ed è rivolto agli sviluppatori software ed esperti informatici su tutto il territorio italiano e ha l'importante obiettivo di accelerare lo sviluppo dei progetti presenti sul portale Developers.Italia, la nuova community di sviluppatori dei servizi pubblici digitali lanciata a marzo proprio dal Team Digitale.

Cambia la PA, riavvia il sistema operativo del Paese! Partecipa al cambiamento: http://bit.ly/2h2pUln

 

 

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più clicca sul tasto Approfondisci . Continuando nella navigazione, invece, presti il consenso all’uso dei cookie.